info@noirestiamoalsud.it +(39)06-92917944

Esempio di Business Plan a Mandatoriccio Mare Costa Jonica cosentina: realizzato con i fondi di Resto al Sud:

Il campeggio a Marina di Mandatoriccio, sulla Costa Jonica Cosentina, rappresenta un’ottima opportunità nel settore del turismo nella regione Calabria. Il mare cristallino, le spiagge sabbiose e le numerose attrazioni turistiche rendono la zona molto appetibile per le vacanze. Il campeggio, posizionato a pochi passi dal mare, si contraddistinguerà per l’offerta di servizi all’insegna del comfort e del relax.

Il progetto prevede la realizzazione di un campeggio attrezzato con piazzole per camper e tende, bungalow e roulotte dotati di ogni comfort. La struttura avrà una capienza totale di 150 posti letto, suddivisi in sei zone, con servizi igienici, docce e sanitari a disposizione degli ospiti. Inoltre, il campeggio offrirà spazi comuni con attrezzature sportive e ricreative, un bar, un ristorante e una lavanderia.

Il team composto da Giuseppe, un imprenditore con esperienza nel settore turistico, Paola, una contabile specializzata nella gestione finanziaria dell’azienda, Marco, un ingegnere specializzato nella progettazione di strutture ricettive, e Silvia, una responsabile del marketing, si occuperà della gestione e della promozione del campeggio per garantire un’offerta completa di servizi, dall’accoglienza all’assistenza in ogni fase del soggiorno dei clienti.

L’analisi di mercato si è focalizzata sulla domanda turistica sulla Costa Jonica Cosentina, considerando la concorrenza nel territorio e identificando i potenziali clienti in base alle loro esigenze e preferenze. La strategia di marketing sarà mirata alla promozione del campeggio sulla base delle peculiarità del territorio, delle potenzialità della struttura e della conoscenza dei trend turistici. La distribuzione dei servizi del campeggio avverrà attraverso canali digitali e social media in linea con i trend del mercato.

Le previsioni economiche del progetto sono basate su uno studio di mercato attento e accurato che ha evidenziato un’alta richiesta di soluzioni di vacanza ecologiche ed economiche. La struttura sarà aperta durante la stagione estiva con un tasso di occupazione previsto del 70%. Gli investimenti necessari, compresi i costi per le attrezzature, l’acquisto o la locazione del terreno e della struttura, l’assunzione di personale e la gestione delle attività, verranno analizzati e valutati in modo da identificare la quota di fatturato attesa per il recupero degli investimenti e la redditività del progetto.

Il piano di gestione del rischio prevede la definizione di un sistema di monitoraggio continuo dei flussi di cassa, degli investimenti, della gestione delle attività e dei rapporti con i fornitori e i clienti, al fine di individuare in anticipo eventuali criticità. Saranno analizzati i fattori critici di successo del campeggio e le azioni da intraprendere in caso di crisi e cambiamenti del mercato turistico del territorio.

Infine, il progetto si impegna ad avere un impatto positivo sul territorio e sull’ambiente circostante, promuovendo pratiche di salvaguardia ambientale e adottando soluzioni ecosostenibili.

Questi e tanti altri progetti possono essere realizzati con RSD chiedi info di come attivarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *